pensieri
2697838-marino_renzi

QUALCHE AMARA RIFLESSIONE SU ROMA

Ho l'impressione che Renzi si trovi a dover passare in mezzo a un groviglio da cui è veramente difficile uscirne. Sembravano insormontabili le varie riforme approvate, sembrava impossibile uscire bene dalle elezioni del Quirinale e qualcuno ha detto che risolto quello la strada sarebbe stata in discesa. E invece ...
Leggi Tutto

RENZI HA CAMBIATO IDEA ? IO NON CREDO

Prendo spunto dal post del mio amico Massimo (QUI) ma anche da tutti gli articoli e titoli usciti ieri sulla questione forma partito. Tutti nati dopo l'intervista di Matteo Renzi a L'Espresso (QUI) Due premesse, ne ho parlato tanti mesi fa (Leggi Tutto


 

 

 

 

Ci vediamo presto, Qui!

Coscienza Civile, o meglio Movimento per la costruzione della Coscienza Civile, nasce da Italialegale.it . Quella che segue è la pagina di presentazione del 2008, i cui principi rimangono per noi tutti ancora validi.

Italialegale.it è un’iniziativa nata da poche persone con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica nonchè gli stessi politici sul tema della legalità.

Il nostro parere è che questo paese si stia avviando verso l’ incancrenimento totale a causa dell’illegalità diffusa.

Si parte dalla criminalità organizzata che opprime diverse e intere regioni italiane ma poi si addentra anche nelle grandi città e nella finanza nazionale. Tutto questo fra tolleranza, impassibilità e qualche volte complicità, di tutti: cittadini, classe dirigente, politica.

Noi però crediamo che non sia il solo problema del nostro paese. Scendendo nella scala di valori, troviamo prima di tutto la corruzione. Se pensiamo che nella maggioranza assoluta dei casi nel nostro paese, si ottengono licenze, posti di lavoro, appalti, nomine e quant’altro attraverso raccomandazioni, conoscenze, favoritismi o spesso elargizioni, è abbastanza chiaro che non esiste una griglia di partenza di pari opportunità. La conseguenza è che non è il merito a far procedere persone, idee e progetti e quindi si fa avanti il peggio del peggio. Questo sistema porta allo sfascio. Non si può competere nel mondo se a ideare, dirigere, insegnare, produrre non sono quelli più idonei ma quelli più furbi.

Continua a leggere