Segui @adamato52 su Twitter.

Commenti recenti
    Archivi
    pensieri
    2697838-marino_renzi

    QUALCHE AMARA RIFLESSIONE SU ROMA

    Ho l'impressione che Renzi si trovi a dover passare in mezzo a un groviglio da cui è veramente difficile uscirne. Sembravano insormontabili le varie riforme approvate, sembrava impossibile uscire bene dalle elezioni del Quirinale e qualcuno ha detto che risolto quello la strada sarebbe stata in discesa. E invece ...
    Leggi Tutto

    RENZI HA CAMBIATO IDEA ? IO NON CREDO

    Prendo spunto dal post del mio amico Massimo (QUI) ma anche da tutti gli articoli e titoli usciti ieri sulla questione forma partito. Tutti nati dopo l'intervista di Matteo Renzi a L'Espresso (QUI) Due premesse, ne ho parlato tanti mesi fa (Leggi Tutto

    bonafè_cusani_vergassolaI miei amici lo sanno che ho un chiodo fisso nella battaglia per un’informazione corretta, tutti sanno che ho in genere una disistima totale per la maggior parte dei giornalisti Italiani.

    Confesso che se mi capita di salvare qualcuno, sono sempre e solo donne. Chiaramente non tutte, non mi piace Tiziana Panella che usa la trasmissione Coffee Break unicamente per fare propaganda al M5s. Non mi piace Mirta Merlino, spesso scorretta, spesso disinformante.

    Ma sui giornalisti uomini mi verrebbe veramente difficile trovare qualcuno da salvare. Che credibilità possono avere individui come Peter Gomez, che lo vediamo in ogni dove arrampicarsi sugli specchi pur di giustificare qualsiasi nefandezza del M5s, poi lo vediamo fare ricostruzioni fantasiose e fantastiche su qualunque politico, per lui tutti da mandare in galera, purché non sia Beppe Grillo, che pure in fatto di reati fa invidia ai peggiori delinquenti.

    Piccola riflessione che mi viene da un bel pomeriggio passato ieri e un giornalista ascoltato stamattina. Parlo di Marcello Sorgi, più volte direttore di grandi giornali, quindi un intoccabile.

    Dico solo che se, io mi dovessi trovare ad assumere un addetto stampa e fra i candidati trovassi uno che mi espone un ragionamento pari a quello ascoltato stamattina da Sorgi, sicuramente gli consiglierei di cercarsi un posto come lavapiatti in qualche pizzeria ed abbandonare qualsiasi velleità giornalistica.

    Per contro, ieri assistendo a Roma, all’incontro con i candidati Pd, Simona Bonafè e Goffredo Bettini, ho avuto una piacevole sorpresa, anche se non del tutto inaspettata. C’erano ad intervistarli, un comico e una giornalista. Il comico Vergassola, ha dato una grande lezione ai suoi colleghi. Domande, impertinenti, ognuna una pugnalata, tutte, ma proprio tutte, tese unicamente a far scattare un sorriso. Insomma, un po’ come era Crozza prima di fare politica, prima di ritenere più importante fare comizi piuttosto che far ridere.

    Poi c’era la giornalista. Claudia Fusani. A parte la correttezza del comportamento e per correttezza non intendo essere compiacente, un giornalista è corretto quando fa domande scomode, basta che poi si limiti ad ascolare le risposte e non anche ad anticiparle. Ma quello che colpisce di questa giornalista è la competenza assoluta nei temi che tratta e nelle domande che fa. Una mosca bianca. Ripeto, non è stata una totale sorpresa, l’ho notata più di una volta nei dibattiti televisivi e l’ho vista spesso intenta a spiegare la natura delle cose a politici e giornalisti ignoranti.

    Brava Claudia, perché non dai qualche lezione ad altri conduttori, ad esempio a tipi come Corrado Formigli, che non si assume nemmeno la noia di prendere qualche informazione Infarinante sugli argomenti per cui fa domande, sempre fuori dal mondo, domande per cui io mi trovo a provare un grande imbarazzo al posto suo.